Chiamaci: +39 06 5654 6987 | Scrivici +39 340 492 7983

L’outsourcing dei servizi: una soluzione strategica

L’outsourcing dei servizi: una soluzione strategica


L’outsourcing dei servizi: una soluzione strategica

Che cosa si intende con servizi di outsourcing? E perché possono (e potranno) essere una soluzione strategica?

L’interesse per il tema dell’outsourcing nasce dalla consapevolezza che alcuni dei più rilevanti cambiamenti del mercato del lavoro siano agevolati dalla rivisitazione dei modelli di organizzazione del lavoro.

Il mercato attuale necessita di conseguire prestazioni sempre più elevate, in termini di costi, qualità e tempestività di risposta. Ciò ha indotto le imprese ad abbandonare, progressivamente, forme di organizzazione basate sul controllo diretto di tutti i processi aziendali e a ricercare forme di collaborazione con fornitori d’eccellenza.

In mercati sempre più complessi è necessario che le aziende dispongano di strutture organizzative flessibili e che siano disposte a sviluppare ed attuare strategie di sviluppo “esterne” mediante il ricorso ad accordi di collaborazione con altri operatori.

Su questi presupposti, il ricorso all’outsourcing – (o esternalizzazione) – garantisce alle imprese vantaggi in termini di rapidità di applicazione delle innovazioni, condivisione degli investimenti, elasticità dei costi e disponibilità di risorse finanziarie da destinare allo sviluppo del core business.

Le strategie di outsourcing si fondano su:

  • Relazioni di cooperazione che si caratterizzano per maggiore stabilità e fiducia;
  • Scambio continuo di dati e informazioni;
  • Co-determinazione degli obiettivi a medio-lungo termine;
  • Ampliamento e integrazione di risorse, competenze e conoscenze necessario per lo sviluppo di innovazioni.

E’ – quindi – una forma evoluta di cooperazione tra imprese che ha un notevole impatto strategico, organizzativo e operativo sulla gestione aziendale. Ogni singola iniziativa di outsourcing deve essere inserita in un più generale quadro di pianificazione e gestione strategica delle imprese che ha in oggetto la possibilità di acquisire maggiori vantaggi competitivi. 

L’outsourcing è uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto la maggiore espansione negli ultimi quindici anni e che continuerà a proporsi per la sopravvivenza sul mercato delle imprese, a prescindere dal tipo di industria e servizio, dimensione o missione aziendale.

Outsourcing: che cosa è

L’outsourcing può essere definito come 

“Quella particolare modalità di esternalizzazione che ha per oggetto l’enucleazione di intere aree di attività, strategiche e non, e che si fonda sulla costituzione di partnership tra l’Azienda che esternalizza e una azienda già presente sul mercato in qualità di specialista.”

(Arcari, 1996)

Si fonda su una solida relazione tra committente e fornitore. In particolare, si stipula un contratto che, a differenza di un normale contratto di fornitura, prevede un coinvolgimento strategico del fornitore nei piani di sviluppo del cliente.

E’ un’alleanza strategica che si fonda sul riconoscimento delle reciproche competenze, sulla volontà di collaborare e sulla disponibilità di sviluppare relazioni trasparenti e su processi semplificati

Le Aziende assomigliano sempre più ad un insieme di business. Ogni funzione aziendale è un business ed è proprio per questo che esistono sul mercato strutture che si concentrano esclusivamente su tali business e che mettono a disposizione le proprie competenze, ma anche know-how specifici, prodotti e servizi, personale qualificato, sistemi informativi.

Vantaggi

Il ricorso all’outsourcing rappresenta una strategia ottimale per accrescere la forza competitiva delle aziende partner. Perché:

  • Si incrementa il rendimento delle risorse interne concentrando gli investimenti nelle aree in cui l’azienda già detiene una posizione di leadership sul mercato;
  • Si massimizzano gli investimenti, le innovazioni e le specializzazioni professionali dei fornitori;
  • Si ottengono “economie di apprendimento”, grazie alla specializzazione de fornitore.

Da un punto di vista organizzativo, affidare interi processi a fornitori specializzati permette – da un lato – di “liberare” risorse tecniche, umane e finanziarie da utilizzare per attività che possono contribuire a consolidare e sviluppare il vantaggio competitivo dell’impresa attraverso il potenziamento delle core competencies. Dall’altro lato permette di aumentare il rendimento delle risorse interne, grazie alla focalizzazione degli investimenti su aree in cui l’azienda ha competenze caratterizzanti.

La maggiore specializzazione del fornitore comporta una riduzione complessiva dei costi operativi. La cessazione di attività e la possibilità di stipulare con i fornitori contratti che prevedono compensi basati sul volume delle prestazioni, permette all’azienda outsourcee di beneficiare di una trasformazione della propria struttura dei costi.

Focus settore alberghiero

L’ipercompetizione – nonché le situazioni di crisi ed emergenza –  cambiano gli equilibri economici e finanziari, richiedendo frequenti aggiustamenti. Il management aziendale ha il compito di affrontare e superare le crisi, adottando strategie e tecniche sempre più sofisticate.

Le imprese alberghiere in particolare, che assumono una posizione centrale nell’industria dei viaggi e del turismo, sono tra le più esposte ai rischi della competizione e della crisi.

Tra le imprese turistiche, quelle maggiormente interessate dal fenomeno della globalizzazione e della ipercompetività, sono le strutture alberghiere.

Negli ultimi anni, nel nostro Paese sono aumentale le imprese e agenzie specializzate in servizi alberghieri in outsourcing, capaci di offrire supporto a proprietari di strutture ricettive sia grandi che piccole.

Da recenti studi e indagini nell’ambito Ho.re.ca, è emerso che circa il 57% dei clienti degli Hotel, si lamenta della qualità dei servizi offerti in struttura e della modalità di relazione e comunicazione del personale. Le società che offrono servizi alberghieri in outsourcing possono offrire servizio e supporto a favore di un ridimensionamento di queste criticità.

OGGI è e sarà sempre più importante e determinante porsi l’obiettivo di porre le persone al centro (nel senso più ampio e trasversale della parole) e fornire un servizio di partnership ad alta qualità, guidati dai principi di relazione, comunicazione, integrazione. 

Abbiamo la fortuna di essere partner di una società che fa di questo un suo valore fondamentale. Playhotel, società di servizi che nasce dall’unione tra professionisti che operano nel settore dell’ospitalità da oltre 20 anni. E che è in prima linea anche e soprattutto in questo momento. E al fianco delle strutture alberghiere per supportarle ed accompagnarle alla ripartenza.

Seguendo le linee guida operative del settore, redatte dall’Organizzazione mondiale della Sanità, collaboriamo alla definizione di piani d’azione strategici e operativi che possono essere fondamentali per favorire e facilitare la ripartenza del settore.

Se il distanziamento sociale fisico è ancora un dovere, non lo è quello mentale e ideativo.

E allora avanti tutti uniti.

“Torneranno i vecchi tempi con le loro camicie fiammanti

Sfideranno le correnti fino a perdere il nome dei giorni

Spesi male per contare solo quelli finiti bene

Per non avere da pensare a niente altro se non al mare” (Negramaro)


Sefora Rosa

Hr & Account Manager

“Se il distanziamento sociale fisico è ancora un dovere, non lo è quello mentale e ideativo.”

Linee guida OMS per alberghi e strutture ricettive

Infografica - Linee guida OMS per alberghi e strutture ricettive

Potrebbe interessarti...

Come promuovere la gentilezza nei contesti organizzativi

Nuovi ruoli per l’hôtellerie

Risorse umane colorate

Place & People Srl

Via Leon Pancaldo, 2 • Roma • 00147 • Italy

P.Iva 14564591007

Privacy Policy