Chiamaci: +39 06 5654 6987 | Scrivici +39 340 492 7983

I malati ben vestiti

I malati ben vestiti


I malati ben vestiti

Se mettessimo vicine le parole dipendenza e lavoro, cosa vi verrebbe in mente?

Forse poco, forse nulla. 

Difficile immaginarle connesse, d’altronde il lavoro è “sano”, è dovere, è realizzazione. Più lavori e più per la nostra cultura e per gli altri vali. 

Le dipendenze sono materia di studio e di ricerca di molti e da molto. Le variabili di ricerca non sono più sono i tratti individuali, le sostanze, il contesto, ma anche le relazioni, i bisogni, i modelli sociali in auge. Tuttavia, sembrano ancora da dover avvenire una emancipazione del parlare di “dipendenze sociali”, quelle intese come rappresentazione di ciò che è socialmente accettabile. 

E tra queste la dipendenza da lavoro (o work addiction, o workaholism).

Malati ben vestiti, trae ispirazione da “dipendenza ben vestita” del terapeuta Robinson che la definisce così perché non riconosciuta come “malattia”, ma paradossalmente incoraggiata dalle nostre società che bramano per il “successo e potere” e rendono le nostre identità psicologiche e comportamentali fragili e “bisognose”. Bisognose vuol dire necessitare di qualcosa o di qualcuno che possa soddisfare la propria esigenza vitale, unito ad incapacità di gestione e contenimento di questo bisogno che fa vivere nell’illusione dell’autonomia e indipendenza.

È una dipendenza subdola e “silenziosa” perché socialmente accettata e non vista nelle sue caratteristiche qualitative intrinseche. Anzi, alcune volte accolte con ammirazione o banalizzate. O alcune volte rimandate – in termini di responsabilità – agli sviluppi della società. Il fenomeno interessa per lo più uomini, anche se sta aumentando la percentuale di donne. Cosa contraddistingue questa dipendenza:

  • Assenza di volontà a “staccare la spina”
  • Assenza di sofferenza nel sacrificarsi per il lavoro
  • Avere l’idea del “vivere per lavorare” piuttosto che “lavorare per vivere”

Gli effetti di questa dipendenza, nel lungo termine, possono portare a:

  • Problemi cardiocircolatori
  • Problemi del sonno
  • Scarsa salute psicologica
  • Assenza di work-life balance
  • Aumento infortuni o morte sul lavoro (per stanchezza, calo attenzione, sovraccarico)

La dipendenza da lavoro è connessa ai mutamenti sociali, culturali ed economici che hanno modificato il significato che l’individuo e la società attribuiscono al lavoro. 

In questa ultima frase problema e soluzione nello stesso tempo.

Scopri il servizio di prevenzione e sostegno al disagio lavorativo o contattaci per una consulenza. 


Sefora Rosa

Hr & Account Manager

Potrebbe interessarti...

Place & People Srl

Viale Algeria, 97 • Roma • 00144 • Italy

P.Iva 14564591007

Iscrizione all’Albo Informatico delle Agenzie
per il Lavoro con codice H501S077086

Privacy Policy